Nuova piattaforma web per la gestione dei servizi radioamatoriali “Servizio Autorizzazioni”

Dal 28 novembre 2023 il Ministero attiverà il servizio on line per le richieste e i rinnovi di autorizzazione generale per l’impianto e l’esercizio di stazione di radioamatore. Pertanto, da tale data, le istanze per conseguire l’autorizzazione generale di stazione radioamatoriale saranno ricevibili esclusivamente attraverso la procedura informatica disponibile al link https://appradioamatori.invitalia.it. Eventuali richieste pervenute attraverso altri canali non saranno prese in considerazione. Il “Servizio Autorizzazioni”, si aggiunge al “Servizio Nominativi” e al “Servizio Patenti”, già in esercizio sulla piattaforma web radioamatori, completando così tutte le fasi richieste per la gestione informatizzata dei procedimenti che autorizzano lo svolgimento dell’attività radioamatoriale. La richiesta presentata tramite la piattaforma web è presa in carico tramite il sistema informatizzato dall’ispettorato del Ministero territorialmente competente. In fase di compilazione dell’istanza di autorizzazione generale è possibile richiedere l’attestato di autorizzazione generale (attestato di autorizzazione equivalente CEPT T/R 61-01); per ricevere l’attestato di autorizzazione generale, che è opzionale, l’interessato dovrà previamente acquisire una marca da bollo del valore corrente (16,00 euro) utile a completare la domanda. Il servizio on line consente ai radioamatori di poter gestire la propria autorizzazione generale in modalità completamente informatizzata e di ricevere, se è stato richiesto, l’attestato di autorizzazione in formato digitale. La Domanda L’utente potrà accedere alla piattaforma informatica tramite identità digitale (SPID, CIE e CNS) e conseguentemente compilare la richiesta utilizzando le funzionalità consentite dal sistema. La funzione presente nella piattaforma web di consultazione delle autorizzazioni generali (“Le tue Autorizzazioni Generali”) consente all’interessato di accedere alla specifica sezione che mostra le informazioni e i documenti relativi all’Autorizzazione generale associata all’utente che ha presentato un’istanza tramite https://appradioamatori.invitalia.it Pertanto, se il radioamatore utilizza per la prima volta la piattaforma web, per completare la richiesta on line viene richiesto di allegare la scansione dei documenti ritenuti necessari dal singolo procedimento. Con l’entrata in vigore del decreto ministeriale 19 aprile 2023, pubblicato in GU n. 155 del 5 luglio 2023, il pagamento del contributo per  la stazione di radioamatore è dovuto una tantum pari a 50,00 euro da versare all’atto dell’istanza per i 10 anni di validità dell’autorizzazione, quindi andrà fatto un unico versamento di 50,00 euro di oneri contributivi per ciascuna stazione di radioamatore valido per tutti i 10 anni e il relativo attestato di versamento va allegato, caricando il relativo file sulla piattaforma, alla richiesta di autorizzazione. I numeri di conto corrente postali dalla Tesoreria Provinciale e i codici IBAN per effettuare il versamento del contributo relativo all’autorizzazione generale sono reperibili sul sito https://ispettorati.mise.gov.it/ alla pagina dell’ispettorato territoriale competente nella sezione conti correnti. FONTE: Ministero delle Imprese e del Made in Italy

Recenti

Condividi

About

Privacy & Cookies Policy

E.R.A.V.  Mottola “Emergenza Radio Amatori Volontari Sala Operativa

Ente di Terzo Settore, Organizzazione di Volontariato di Protezione Civile

Sede Operativa: Via Vanvitelli n.2 Mottola (TA)

Tel/Fax: 0998866968

pec: info@pec.erataranto.it

Link Web

(c) 2020 All Rights Reserved. © 2023 E.R.A.V. MOTTOLA